Ricerca Avviata

Le Persone

Dirigenza

Il Dirigente Scolastico, prof.ssa Isabella Bonfiglio, riceve dal lunedì al venerdì docenti e genitori su appuntamento al numero 0815743410


Organigramma

L’organigramma d’Istituto è un documento che permette di individuare in modo articolato l'organizzazione della scuola, l’insieme delle persone che lavorano nell'Istituto, i loro ruoli ed i rapporti che li uniscono. La mappa illustra l'organigramma dell' Istituto Comprensivo. Lo Staff d'Istituto ha il compito di supportare la Dirigenza nelle scelte organizzative generali; prepara proposte e materiali per la discussione, per agevolare i lavori del Collegio dei docenti. E’ formato daicollaboratori del Dirigente, dalle funzioni strumentali e dai responsabili di plesso; si avvale della collaborazionedel Direttore S.G.A..

Area dirigenziale e tecnica

  • Dirigente scolastico
  • Collaboratori del Dirigente
  • Referenti di plesso
  • Responsabili Prevenzione, Protezione, Sicurezza

Area amministrativa

  • Direttore dei servizi generali ed amministrativi
  • Personale ATA

Area didattica

  • Funzioni Strumentali al piano dell’offerta formativa
  • Commissioni
  • Coordinatori di classe

Area partecipativa

  • Consiglio di Istituto
  • Giunta esecutiva
  • Organi collegiali

Giunta esecutiva

La Giunta esecutiva prepara i lavori del Consiglio d’Istituto, fermo restando il diritto di iniziativa del consiglio stesso, e cura l’esecuzione delle relative delibere. Ha il compito di predisporre e di proporre al Consiglio il programma finanziario dell’Istituzione scolastica – entro il 31 ottobre (art. 2 D.I. 44/2001) – per l’anno finanziario successivo (1°gennaio – 31 dicembre), accompagnato da una apposita relazione e dal parere di regolarità contabile del collegio dei revisori.

Nella relazione sono illustrati gli obiettivi da realizzare e l’utilizzazione delle risorse, in coerenza con le indicazioni e le previsioni del Piano dell’offerta formativa, nonché i risultati della gestione in corso e quelli del precedente esercizio finanziario.

Componenti Giunta Esecutiva

  • Dirigente Scolastico                           Prof.ssa Isabella Bonfiglio
  • DSGA                                                 Dott.ssa Assunta Maria Cantilena
  • Componente docenti                         Prof.ssa Amalia Palma
  • Componente genitori                         Sig.ra Rosa Noto
  • Componente genitori                         Sig.ra Giuseppina Pizzonia

Consiglio d’Istituto

Il consiglio di istituto elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento della scuola; delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico. Spetta al consiglio l’adozione del regolamento interno dell’istituto, l’acquisto, il rinnovo  di tutti i beni necessari alla vita della scuola, la decisione in merito alla partecipazione dell’istituto ad attività culturali, sportive e ricreative, nonché allo svolgimento di iniziative assistenziali. 

Fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di intersezione, di interclasse, e di classe, ha potere deliberante sull’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, per quanto riguarda i compiti e le funzioni che l’autonomia scolastica attribuisce alle singole scuole.

In particolare adotta il Piano dell’offerta formativa elaborato dal collegio dei docenti. Inoltre il consiglio di circolo o di istituto indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi,  e al coordinamento organizzativo dei consigli di intersezione, di interclasse o di classe;  .” per qaunto non citato si fa riferimento al D.I.44\2001 di cui all'art. 33.

COMPONENTI CONSIGLIO D'ISTITUTO

Dirigente Scolastico         Prof.ssa Bonfiglio Isabella

Componente docenti        INS. Torre Giulia

Componente docenti        INS. Serer Alessandra Antonio

Componente docenti        INS. Fabiano Ciro

Componente docenti        INS. Carullo Daniela

Componenti docenti         INS. Sentenza Emanuela

Componenti docenti         INS. Palma Amalia                    SEGRETARIO VERBALIZZANTE;  MEMBRO GIUNTA ESECUTIVA

Componenti docenti         INS. Tempesta Assunta

Componente docenti        INS. Adorno Assunta                      

Componente genitori        Sig.ra Pizzonia Giuseppina

Componente genitori        Sig.ra Noto Rosa                      PRESIDENTE 

Componente genitori        Sig.  Farina Giuseppe                    

Componente genitori        Sig.  Sarno Carlo                        

Componente genitori        Sig.  Eboli Gennaro

Componente genitori        Sig.ra Ascione Adele

Componente genitori        Sig.ra Iengo Annunziata

Componente genitori        Sig.ra Vitiello Deborah                             

Componente Ata              Sig.ra D'Oria Anna

Componente Ata              Sig.ra Cozzolino Concetta


Funzioni strumentali

Le Funzioni strumentali si occupano dell’area di supporto al lavoro dei docenti, coordinando la programmazione, la documentazione e la verifica di aree specifiche, scelte dal Collegio Docenti. Fanno parte dello Staff di Direzione e si avvalgono della collaborazione di diverse Commissioni di lavoro, formate da diversi docenti.

Il Collegio congiunto dei Docenti della Scuola dell’Infanzia, della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria I grado, in data 21/09/2021 ha individuato le seguenti  Aree d'intervento per le funzioni strumentali:

Area 1 _ ins.: S. Madonna - A. Andolfi - A. Esposito

Area 1 _ ins.: R. Di Sisto - S. Parascandolo

Area 3 _  ins.:  G. Tempesta - I. Angrisani

Area 4 _ ins.: F. Rizzo - V. Corvo


Comitato di Valutazione

Presso ogni circolo didattico o istituto scolastico è istituito il “Comitato per la valutazione del servizio dei docenti”. Il comitato è formato, oltre che dal dirigente scolastico, che ne è il presidente, da 2 o 4 docenti quali membri effettivi e da 1 o 2 docenti quali membri supplenti, a seconda che la scuola o istituto abbia sino a 50 oppure più di 50 docenti. I membri del comitato sono eletti dal “Collegio dei docenti” nel suo seno. Il “Comitato per la valutazione dei docenti” ha il compito di:

  • valutare l'anno di formazione del personale docente
  • riabilitare il personale docente su loro richiesta
  • esprime parere sulla conferma in ruolo dei docenti in prova.

Il “Comitato per la valutazione del servizio degli insegnanti” è convocato dal dirigente scolastico alla conclusione dell'anno scolastico di riferimento, agli effetti della valutazione del periodo di prova degli insegnanti con rapporto di lavoro a tempo indeterminato. Il dirigente scolastico, dopo aver sentito il parere del “Comitato per la valutazione del servizio”, redige una relazione di prova. La conferma in ruolo è di competenza del Centro dei Servizi Amministrativi (CSA).
Nel nostro istituto il "Comitato per la valutazione del servizio degli insegnanti" per l’anno scolastico 2021/2022 è così composto: 

MEMBRI EFFETTIVI

Antonietta Cozzuto

Rosaria Di Sisto

Amalia Palma

MEMBRI SUPPLENTI

Tutor

Il docente neo nominato si trova per la prima volta nelle condizioni di mettere alla prova ciò che ha precedentemente appreso nella fase di studio, di tirocinio, di preparazione al concorso e le sue caratteristiche vocazionali. Si inserisce in un “contesto” in cui deve trovare le risorse necessarie per acquisire le abilità e le competenze professionali. Ha bisogno, quindi, di essere accompagnato con azioni mirate e di avere informazioni ed assistenza.
I tutors hanno il compito di:

  • Guidare il/la collega neo-assunto/a ad assumere il proprio ruolo all’interno dell’istituto e della scuola di servizio, puntualizzando insieme i doveri e i diritti che contraddistinguono il ruolo professionale dell’insegnante
  • Presentare e illustrare i documenti fondamentali della scuola (POF, Regolamento di Istituto, Progetti, Programmazioni, ecc)
  • Assistere il/la docente in anno di formazione “… per quanto attiene gli aspetti relativi alla programmazione educativa e didattica, alla progettazione di itinerari didattici, alla predisposizione di strumenti di verifica e valutazione”
  • Facilitare l’accesso alle informazioni, i rapporti interni (rapporti con gli alunni, con i colleghi, con il personale ausiliario, con gli organi collegiali) e le interazioni con i soggetti esterni alla scuola (rapporti con le famiglie e con le agenzie educative che collaborano con l’istituzione scolastica)
  • Favorire la cultura della cooperazione, della progettualità, della collegialità come risorsa incentivando l’impegno, la disponibilità e la collaborazione.

RSU

Le R.S.U., sono un organismo sindacale, rappresentativo di tutte le professioni, all'interno di ogni scuola.
Sono lo strumento per esercitare pienamente i diritti sindacali in ogni scuola, fino alla contrattazione su importanti aspetti dell'organizzazione del lavoro del personale docente ed A.T.A.
Sono elette a scrutinio segreto tra tutti i docenti ed A.T.A. sulla base di liste presentate dalle OO.SS. e durano in carica tre anni.

COSA FANNO  

Le R.S.U. sono titolari delle relazioni sindacali, a partire dai diritti di informazione, ed esercitano i poteri di contrattazione all'interno di ogni scuola autonoma sull'organizzazione del lavoro, i criteri di impiego del personale, l'applicazione dei diritti sindacali, materie espressamente previste dal CCNL (art. 6).
Sottoscrivono con i dirigenti scolastici il "contratto integrativo di scuola", ricercando le soluzioni più confacenti alla migliore organizzazione del lavoro del personale in relazione al piano dell'offerta formativa

I componenti delle RSU restano in carica per 3 anni; nel caso di dimissioni vengono sostituiti dal primo dei non eletti della medesima lista.
Le dimissioni/sostituzioni non possono eccedere il 50% dei componenti, pena l'obbligo di nuove elezioni per il rinnovo completo dell'organo.
Le dimissioni vanno formulate per iscritto alla stessa RSU, comunicate al dirigente scolastico, contestualmente al nome del subentrante, e ai lavoratori mediante affissione all'albo.
le Decisioni Sono assunte a maggioranza dei componenti. L'attività negoziale è assunta in base ai contratti collettivi di comparto. 
La carica nelle RSU è incompatibile con qualsiasi altra carica in organismi istituzionali o in carica esecutiva in partiti e/o movimenti politici, ne consegue la decadenza dalle RSU.

Prof. Sanchella Giorgio                     (Rappr. UIL)

Ins.te  Giovanna Tempesta               (Rappr. UIL)

Prof.ssa Daniela Russo                    (Rappr. SNALS)

Prof.ssa Daniela Carullo                   (Rappr. SNALS)

Ins.te Filomena Monacella                (Rappr. CISL)

Sig. Carmine Talotti                          (Rappr. UIL)